Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

COSA METTERE IN VALIGIA

Ovviamente dipende dalla stagione ma considerate che l’escursione termica tra il mattino e mezzogiorno varia tra i 10 e 15 gradi, vi conviene vestirvi a strati per potervi alleggerire con il passare delle ore. Quando piove si aprono le cateratte del cielo, può durare 20 minuti o 2 ore ma vi sembrerà di esser passati sotto le cascate del Niagara; zuppi dalla testa ai piedi sarà il momento di tirare fuori il secondo paio di scarpe che avete in valigia. Non è necessario arrivare a Roma con l’ombrello perché alle prime gocce compaiono ad ogni angolo di strada venditori ambulanti che ve ne propongono di grandi e piccoli pieghevoli, di tutti i colori, rigorosamente Made in China. Non sono ombrelli di qualità ma sotto il diluvio aiutano, anche perché è praticamente impossibile trovare un taxi quando piove.

Certi luoghi come le chiese, i musei Vaticani o alcuni ristoranti eleganti impongono un dress code, è necessario avere le braccia e le ginocchia coperte, e ciò vale sia per uomini che per le donne, ne sono esclusi solo i bambini piccoli. A Roma d’estate però fa caldo, a volte molto caldo, la soluzione più semplice per noi donne: è avere con sé uno scialle leggero di cotone con cui coprirsi all'abbisogna. Agli uomini consiglio mettete in valigia un paio di pantaloni lunghi, dei calzoncini fino al ginocchio, una camicia e una polo mezze maniche. Vi siete dimenticati del dress code e non potete entrare al Pantheon o ai Musei Vaticani (per i quali avete speso una bella cifra tra biglietti e tour)? Siamo a Roma, una soluzione si trova sempre!Ed è proprio così, capiterà anche a voi di vedere maschi muscolosi e tatuati, in canottiera e calzoncini, coperti come un’odalisca di scialli stampati con il Colosseo e il Cupolone. Non ridete sotto i baffi, non sapevano e non hanno voluto rinunciare ad ammirare i capolavori della città Eterna! I venditori ambulanti in estate offrono un vasto assortimento di scialli, occhiali da sole e cappellini, risolvendo in qualche modo il problema del turista poco informato.

Tenete presente che non è veramente un problema se vi siete dimenticati qualcosa, e non dovete necessariamente ricorrere ai venditori ambulanti che vi propongono articoli di qualità modestissima, in centro vi sono negozi di ogni genere e tipo in tutte le strade, e per tutte le tasche, aperti tutto il giorno, compresa la domenica. Passare una mezza giornata a fare shopping è divertente ed è un modo per conoscere meglio la città, vi sono accanto ai grandi marchi, negozi storici, botteghe artigiane, e le sartorie di alta moda… Per orientarvi e non perdervi tra le migliaia di negozi che ci sono nei 20 chilometri quadrati del centro conviene rivolgersi ad una personal shopper. Poter usufruire dei consigli, di Eleonora Attolico, https://www.grandtourshopping.com/, giornalista di moda, che con brio e grande simpatia vi introduce nei negozi e botteghe più di tendenza, è un’esperienza da non mancare.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca QUI.