Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

COSA COMPRARE E DOVE – MERCATI E ARTIGIANI

Se avete scelto di non alloggiare in albergo è molto carino fare la spesa la mattina al mercato rionale, come romani DOC, chiedete dove si trova quello più vicino a voi e ricordatevi che sono aperti solo al mattino e chiusi la domenica. Il più famoso e più bello è quello di Campo dei Fiori, non è più l’atmosfera dei film in bianco e nero con la Sora Lella, ma passarci vale sicuramente la pena. Al mercato Trionfale (Via la Goletta, 1- vicino ai Musei Vaticani) si trova di tutto molto fresco, è dove comprare tutti gli ingredienti per preparare una cena con i fiocchi o se cucinare è la vostra passione (ha un posteggio interno ed i romani si fanno ore di macchina per andarvi!).

Dopo aver fatto un tour per Trastevere ed aver ammirato la villa Farnesina, le basiliche medievali di Santa Maria in Trastevere e Santa Cecilia, oppure aver passato un paio d’ore alla Centrale Montemartini http://www.centralemontemartini.org conviene fermarsi a mangiare al mercato di Testaccio (Via Beniamino Franklin). Si trova in quello che in passato era il quartiere dei mercati generali, rimane aperto fino alle 15.30, ed è di gran moda mangiare tra i banchi un piatto di pasta accompagnato da un buon vino locale, oppure golosi fritti, pizza, formaggi e salumi.

Dopo la visita guidata al Colosseo, dopo il Foro Romano dove avete sentito riecheggiare i discorsi di Cicerone e quelli dei Cesari, dopo aver scalato il Palazzo Imperiale, vi consiglio, se è di sabato o di domenica, di andare a mangiare, come fanno i romani, al mercato Campagna Amica (via di San Teodoro, 74) ai piedi del Palatino. È un mercato della Coldiretti dove si trovano i produttori del Lazio, potrete fare ottimi acquisti e sedetevi pure attorno al tavolo per sentirvi per un po’ romani anche voi.

La domenica mattina si va a Porta Portese, lo storico mercato delle pulci, è una tradizione familiare, si tramanda da generazione in generazione. Qui trovate veramente di tutto, dai marmi al piccolo antiquariato, dall’abbigliamento, nuovo ed usato, alle lampade di modernariato e poi dipinti, incisioni, libri, dischi in vinile e macchine fotografiche, orologi, insomma un’infinità di oggetti che prendono vita sulle bancarelle, sotto il vostro sguardo. Se la ricerca del tesoro è sempre stata nelle vostre corde, Porta Portese fa per voi, non mancheranno le emozioni. Non è necessario avvertirvi che in un mercato affollato come questo dovete fare attenzione al portafoglio.

Se avete sempre sognato una carriera da stilista e poi la vita vi ha portato su altre sponde allora il mercato di via Sannio (fermata metro A San Giovanni) fa per voi. È aperto tutte le mattine, salvo la domenica. Qui trovate sia capi d’abbigliamento nuovi (le copie delle marche più trendy per i giovani), scarpe, cinte, cappelli, borse, e occhiali, sia abiti delle nonne da cocktail tempestati di strass con enormi bottoni, e c’è di che divertirsi! Siete a Roma e potete scovare, tra l’abito da sera che pende dal soffitto ed il frac di un prestigiatore, anche l’abito di un cardinale o quello di un vescovo venuto chissà da dove! Troverete di tutto, dal cilindro alla mimetica, dalle scarpette da ballo agli anfibi militari.

Adorate fare acquisti ma la confusione e la folla vi danno fastidio? Andate al Borghetto Flaminio (Via Flaminia, 32- Metro A fermata Flaminio) aperto solo di domenica dalle 10.00 alle 19.00 si paga un biglietto di ingresso e i vostri acquisti li fatte senza stress. Trovate oggetti di piccolo antiquariato, capi firmati vintage, borse, cravatte, stampe, disegni, porcellane… È frequentato da personaggi noti, che da qui sono passati sia per vendere che per comprare, una tra tutte Diane Keaton quando è venuta a Roma non si è fatta scappare l’occasione!

Roma resiste. Una piccola schiera di romane e romani crede fermamente nell’inestimabile valore culturale della tradizione artigianale e creativa. Vi sono centinaia di laboratori artigianali, sartorie, modiste, scarpari, intagliatori, orafi, botteghe e negozi che vendono articoli ancora fatti sul posto, e dunque unici, spaziando in tutti i settori, dall’abbigliamento agli arredi per la casa. Il made in Italy è ancora un eccellenza a livello mondiale e adesso che avete l’occasione di scegliere alla fonte, sfruttatela. Non è però così semplice individuarli tra le migliaia di boutique e negozi, sui 20 chilometri quadrati del centro storico, vi serve una shopping guide per potervi orientare, per non perder inutilmente tempo. Vi suggeriamo Eleonora Attolico https://www.grandtourshopping.com/ giornalista di moda, donna di gran gusto, romana di adozione, non prende nessuna commissione dai negozi e saprà darvi buoni consigli accompagnandovi con brio e simpatia nei posti che fanno per voi.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca QUI.